#theblackout: hai la chiave per non spegnere la tua luce

Non metterti alla guida dopo aver consumato alcol o altre droghe! Per comunicare questo importante messaggio legato alla sicurezza stradale, A4 Holding ha organizzato un evento – il primo in Italia nel suo genere - per parlare direttamente ai giovani.

Una serata che rientra nella campagna #theblackout progettata in un periodo dell’anno significativo come quello dell’avvicinarsi della stagione estiva. Festa e divertimento sono infatti all’ordine del giorno e diventa ancora più importante ricordare le regole della sicurezza prima di mettersi alla guida. Per parlare ai ragazzi, la comunicazione dei contenuti è avvenuta sui social network, principalmente su Instagram dove i giovani sono particolarmente attivi, ma con qualche azione svolta anche su Facebook.

 

Tutto ha avuto inizio nella notte tra il 7 e l’8 giugno al Sesto Senso in provincia di Brescia, con un’azione chiamata #theblackout. Nel corso della serata sono state spente le luci improvvisamente alle 4,00 ed è stato proiettato un video dedicato alla storia di Carlos Rubio, un ragazzo in carcere per aver ucciso il suo migliore amico e ferito altre persone nell’ambito di un incidente stradale in cui l’alcol lo aveva spinto a guidare più velocemente del normale. Le reazioni dei ragazzi a questa storia sono state registrate in un video pubblicato sul sito web www.theblackout.it.

 

Non spegnere la tua luce: solo tu hai la chiave per farlo”: questo lo slogan dell’iniziativa.

Ai giovani sono state scattate alcune foto con in mano un portachiavi luminoso. Le foto sono disponibili sul sito e sono state condivise sui social, trasformandosi immagini simbolo di una campagna di sensibilizzazione unica nel suo genere. I ragazzi sono stati quindi parte attiva dell’evento e possono diffondere i temi della campagna presso la propria rete di amici con l’hashtag #illuminati. Se incontri questo hashtag nei social non dimenticare di condividerlo con i tuoi amici.

 

Guarda il video della serata. Il protagonista della prossima potresti essere tu!

 

Con il patrocinio di:


In collaborazione con: