angle-left Vicenza
Vicenza tra storia, arte e natura

Il centro storico di Vicenza è dominato dalla mole della Basilica Palladiana ma sono molti i palazzi in città firmati da Andrea Palladio, così come le centinaia di ville che caratterizzano tutto il territorio della provincia di Vicenza. Tra le meraviglie del Palladio da non perdere a Vicenza sono senz’altro il Teatro Olimpico, il più antico teatro stabile coperto dell'epoca moderna, e la Rotonda, senza dubbio la villa più famosa del Palladio.

Il territorio vicentino è ricco di bellezze naturali e tradizioni in memoria di antiche storie e leggende: dalle valli e dai prati dell’Altopiano di Asiago, alle colline di Bassano del Grappa tra luoghi di storia e tradizione; dal castello di Marostica, sulla cui piazza si gioca a Scacchi con personaggi viventi in costume, a quelli di Giulietta e Romeo a Montecchio Maggiore.

DA NON PERDERE

  • Piazza dei Signori con il suo doppio ordine di portici, la Loggia del Capitanio e l’imponente Basilica Palladiana.
  • Palazzo Chiericati, edificio del Cinquecento, e il Teatro Olimpico, progettato dal Palladio e poi ampliato da Vincenzo Scamozzi.
  • Villa Almerico Capra, "La Rotonda", capolavoro indiscusso del Palladio decorato con bellissimi affreschi e raffinati stucchi.
  • Villa Valmarana "ai Nani" con le opere pittoriche di Giambattista e Giandomenico Tiepolo
  • Recoaro Terme, tra le terme più famose d'Italia grazie alle qualità curative dell'acqua.
  • Gli Altipiani di Tonezza e di Asiago, gli spettacolosi scenari delle Valli dell'Astico e del Canale del Brenta-Valsugana.