angle-left Storia, arte e spiritualità nel bresciano
Storia, arte e spiritualità nel bresciano

Se siete appassionati di storia e arte, allora una tappa fissa del vostro prossimo viaggio a Brescia deve assolutamente essere quella al Museo di Santa Giulia, la principale galleria della città.

Questo museo è forse una delle più importanti attrattive turistiche del bresciano, caratterizzato da una location d’eccezione e una selezione di reperti storici molto importanti. Il Museo di Santa Giulia sorge infatti all’interno di un ex complesso monastico di origine longobarda ed è sede di una bellissima installazione permanente che ripercorre la storia, l’arte e la spiritualità di Brescia dalla Preistoria ai giorni nostri.

Ospitando anche mostre temporanee di respiro internazionale, il museo, insieme al complesso monastico di San Salvatore e all’area Archeologica del Capitolium, è Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Non appena si varca la sua soglia, è facile capirne il motivo: una volta giunti al pianterreno, dove comincia la visita, la bellezza della sede non può che lasciare stupefatti.

 

La visita è un lungo percorso che inizia con il glorioso passato di Brescia, con reperti che testimoniano la storia religiosa, artistica e archeologica della città. Al piano superiore è impossibile non fermarsi ad ammirare la meravigliosa Chiesa di Santa Maria in Solario, dove al centro è situata la Croce del Desiderio, risalente al IX secolo a.C. e custodita in una preziosa teca.

Proseguendo la vostra visita potrete ammirare tantissimi altri reperti di valore inestimabile, e passeggiare tra oltre undicimila opere d’arte in un percorso che vi farà immergere nella “Brixia” di 2.300 anni fa.

 

Un territorio da scoprire:

Storia: Si possono percorrere circa 2.300 anni di glorioso passato bresciano
Arte: Sono oltre 11.000 le opere d’arte da ammirare in un percorso straordinario
Architettura: Una full immersion artistica, ma anche spirituale all’interno di un gioiello architettonico longobardo

 

Foto: https://www.bresciatourism.it